SIMEST SPA – ECOMMERCE 

SVILUPPO DEL COMMERCIO ELETTRONICO DELLE PMI IN PAESI ESTERI (E.COMMERCE)

INVIO DOMANDA: DAL 3 MAGGIO (FINO AL 10/05, SALVO CHIUSURA ANTICIPATA)

OBIETTIVO

Sostenere e sviluppare il commercio elettronico in paesi esteri di beni/servizi prodotti in Italia o con marchio italiano, attraverso i seguenti interventi, alternativamente:
– creazione di nuova piattaforma propria;
– miglioramento di piattaforma propria già esistente;

– accesso a nuovo spazio/store di piattaforma di terzi (i.e. market place).

BENEFICIARI

PMI italiane, costituite in forma di società di capitali che hanno depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi, e che devono:

avere un Fatturato (voce A1 del conto economico) rappresentato – per almeno il 50% – dalla produzione (di beni e servizi) in Italia, anche se con marchio di proprietà estera;

OPPURE

commercializzare – per una quota almeno pari del 50% – prodotti (beni e servizi) con marchio italiano anche se prodotti all’estero.

Sono escluse le imprese attive in via prevalente nei settori della pesca e dell’acqua- coltura e nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli (agricoltura, silvi- coltura e pesca, produzione di carne non di volatili e dei prodotti della macellazione, produzione di carne di volatili e dei prodotti della macellazione).

 

SPESE AMMISSIBILI

a) Creazione e sviluppo di Piattaforma propria oppure utilizzo di un market place:

– creazione, acquisizione e configurazione piattaforma;
– componenti hardware e software;
– estensioni componenti software per ampliare le funzionalità (es. software per la gestione ordini, circuiti di pagamento, servizi cloud, integrazioni con ERP, CRM, AI e realtà aumentata); – creazione e configurazione app;
– spese di avvio utilizzo di un market place.

b) Investimenti per Piattaforma propria oppure per market place:

– spese di hosting del dominio piattaforma;
– fee per utilizzo piattaforma oppure market place;
– spese per investimenti in sicurezza dati e piattaforma;
– aggiunta di contenuti e soluzioni grafiche;
– spese per sviluppo monitoraggio accessi alla piattaforma;
– spese per sviluppo analisi e tracciamento dati di navigazione; – consulenze finalizzate allo sviluppo e/o modifica piattaforma; – registrazione, omologazione e tutela del marchio;
– spese per certificazioni internazionali di prodotto.

c) Spese promozionali e formazione relative al progetto:

– spese per indicizzazione piattaforma oppure market place;
– spese per web marketing;
– spese per comunicazione o formazione personale interno adibito alla gestione/funziona- mento della piattaforma.

SPESE ESCLUSE

– Spese per attività connesse all’esportazione, ossia le attività direttamente collegate ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione, o le spese correnti connesse con l’attività di esportazione;
– spese per consulenze finalizzate alla presentazione della richiesta di Intervento;

– spese relative ad attività correnti dell’Impresa Richiedente (quali a titolo esemplifi- cativo le spese relative al personale dell’Impresa Richiedente o di soggetti riferibili all’Impresa Richiedente quali esponenti o soci dell’impresa Richiedente);
– spese oggetto di altra agevolazione pubblica (ivi incluso il c.d. doppio finanziamen- to);

– spese connesse ad Attività e attivi e Settori esclusi;
– spese non conformi ai requisiti della relativa Circolare.

IMPORTO FINANZIABILE

Importo massimo finanziabile pari al minor valore tra € 300.000 ed il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa, coi seguenti limiti:

Importo min per Piattaforma propria o Piattaforma di terzi: € 10.000,00;

Importo max:

per Piattaforma propria: minore tra € 300.000,00 e 15% dei ricavi medi ultimi due bilanci;

per Piattaforma di terzi: minore tra € 200.000,00 e 15% dei ricavi medi ultimi due bilanci.

AGEVOLAZIONI

Finanziamento a tasso agevolato con co-finanziamento in regime di “Temporary Framework” senza necessità di garanzie.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 1 di pre-ammortamento.
Tasso agevolato: 10% del Tasso di Referimento UE per tutta la

durata del finaziamento.

Cofinanziamento

L’Impresa Richiedente può chiedere una quota di Cofinanziamento:

– fino al 40% dell’importo massimo dell’intervento, se impresa con almeno una sede operativa da alemeno 6 mesi in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia;

– fino al 25% dell’importo massimo dell’intervento, se impresa con sede operativa in altra Regione.

PRESENTAZIONE DOMANDA

Precompilazione e caricamento documenti dal 27/04 al 2/05.

Finanza Agevolata